Retrofitting macchine utensili: cos’è e come si fa

Il termine inglese corrisponde alla traduzione italiana “trasformare, ammodernare”. La pratica del retrofitting sulle macchine utensili consiste in una procedura di rigenerazione rivolta prevalentemente al sistema di controllo, il più soggetto a obsolescenza o a spazi di miglioramento, al contrario delle parti meccaniche.

Il processo di retroffiting sulle macchine utensili non solo permette di ripristinare le prestazioni della macchina, ma addirittura le migliora rispetto ai valori di partenza. È un meccanismo che permette di ricavare da impianti ormai obsoleti macchine utensili moderne, in grado di competere in produttività e precisione con quelle di nuova generazione.

 

Il servizio di retrofitting di EL.M.I. Elettronica si contraddistingue per i seguenti vantaggi:

  • Minimo disagio per il cliente: il controllo e la modifica possono essere eseguiti direttamente in azienda senza spostare la macchina utensile in questione.
  • Convenienza Economica: risparmi notevoli sul costo di intervento rispetto al costo di acquisto di macchine utensili analoghe, di altre marche.
  • Ampia Personalizzazione: è il cliente a scegliere quanto migliorare la macchina rispetto al livello prestazionale originario potendo quindi farsi realizzare una macchina su misura per il suo lavoro. Ad esempio, è possibile trasformare una macchina tradizionale in una semi-automatica, sostituire posizionamenti a tecnologia elettromeccanica con controlli numerici su più assi e così via.

 

Se sentite l’esigenza di modificare le vostre macchine utensili, facendogli guadagnare efficienza e durata contattateci per qualsiasi informazione.

  • Okuma Logo
  • Siemens Logo
  • Fanuc Logo
  • Heidenan Logo
  • Indramat Logo
  • Num Logo
  • Omron Logo
  • Baumuller Logo

Dove siamo

Richiedi informazioni

Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY
×